Ritratto di webmaster

Volare a Parcobaleno - i rapaci diurni sticky icon

Sintesi: 
Domenica 6 aprile, dalle ore 15 al Centro di Educazione Ambientale Parcobaleno: pomeriggio dedicato al Recupero della Fauna Selvatica.

 

le immagini della giornata dedicata ai rapaci

leggi l'articolo uscito sulla Gazzetta di Mantova


rapaci

Gestito dal WWF attraverso un gruppo di volontari che giornalmente assicurano le cure e l’alimentazione degli esemplari, il Centro, riconosciuto dalla Regione Lombardia fin dal 2005, è convenzionato con la Provincia di Mantova e raccoglie esemplari di fauna selvatica protetta che vengono rinvenuti feriti o in difficoltà su tutto il territorio provinciale.

Nel modo leggero ma puntuale e soprattutto “interattivo” che contraddistingue le proposte culturali e scientifiche di Parcobaleno, verrà offerta una panoramica completa riguardante il mondo dei rapaci diurni frequentanti i cieli mantovani.

Si comincerà con un serie di brevi interventi  sulla loro bioecologia (Simone Massari), sulla distribuzione nel territorio mantovano (Nunzio Grattini), sulle necessità di primo soccorso (Massimo Crema), sul monitoraggio mediante inanellamento (Cristiano Sbravati). Continua a leggere »

Alla fine conserveremo solo ciò che amiamo, ameremo solo ciò che avremo compreso, comprenderemo solo ciò che ci sarà stato insegnato” (Baba Dioum, naturalista senegalese)

 

parcobalenoll Parco-Giardino di Bosco Virgiliano è il più grande giardino della città. Si estende per 5 ettari di superficie a sud-est di Mantova, nei pressi di Porta Cerese. Fu istituito nel 1930, in occasione del bimillenario della nascita di Virgilio e venne progettato per ospitare tutte le specie botaniche citate dal poeta nelle sue opere. Il parco si è naturalizzato e inselvatichito con il passare degli anni, diventando l'habitat ideale per molte specie che vi si sono insediate.

Nel mezzo del parco di Bosco Virgiliano si trova un'area di circa 50.000 metri quadrati, comprensiva di un laghetto, dove aveva sede la colonia, una casa, le serre e gli spazi per le attività del CRES. Questo spazio, come il resto del parco, restò abbandonato per un lungo periodo e il Comune dismise progressivamente la produzione floreale per la città e fece chiudere le serre.

Negli anni '90 il WWF ha elaborato una proposta di recupero del bosco e per attuarla ha costituito l'Associazione Anticittà, alla quale è tutt'ora attribuita l'intera gestione dell'area e delle sue strutture. Le vecchie serre dismesse sono state trasformate in case per le farfalle. Gli spazi del parco, l'attuale Parcobaleno, ospitano diverse manifestazioni e iniziative, dai concerti alle attività per bambini ai circoli per gli anziani.

Condividi contenuti